In questo articolo ti ho spiegato che i preziosi punti della tua patente di guida sono immuni da attacchi se non sei stato fermato dall’organo di polizia al momento dell’infrazione.

E’ la Corte Costituzionale che afferma questo principio nella già richiamata sentenza n. 27 del 24 gennaio 2005.

Tuttavia, nel caso in cui ti venga contestata immediatamente la multa, oltre alla sanzione pecuniaria, subisci la sanzione accessoria della perdita dei punti dalla patente.

Come funziona la decurtazione dei punti

Tu – conducente patentato – hai una dotazione di 20 punti.

Per alcune infrazioni regolate dal Codice della Strada ti possono essere tolti da un minimo di 1 a un massimo di 10 punti dalla patente (a seconda della gravità della violazione).

I 2 modi per “ricaricare” la patente

Se vuoi ripristinare i punti della patente devi seguire i corsi di aggiornamento organizzati dalle autoscuole o da altri enti autorizzati dalla legge.

Puoi recuperare tutti i 20 punti anche in maniera automatica, se per i successivi 2 anni non commetti altre infrazioni punite con la decurtazione.

Sappi che questa regola vale solo se non hai perso tutti i punti!

Cosa succede se ti vengono azzerati i punti della patente

Quando perdi tutti i 20 punti della patente non puoi ripristinarli con i corsi di recupero di cui ti ho parlato.

In questo caso, l’ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri ti darà la cattiva notizia della revisione della patente.

Da quando ti viene fatta questa dolorosa comunicazione hai solo 30 giorni di tempo per sostenere ex novo l’esame teorico e pratico di guida.

Se non ti fai esaminare in questo limitato lasso di tempo, la tua patente resta sospesa a tempo indeterminato e la polizia stradale ritira il tuo documento di guida.

Sottoporti all’esame pratico non ti comporta grossi problemi, visto che già hai esperienza di guida.

L’ostacolo più insidioso è invece l’esame teorico, per il quale devi studiare al fine di rinfrescare la tua memoria di ex patentato.

Devi rispondere ai quiz ministeriali a “risposta multipla” e se dai 5 soluzioni errate non superi la prova.

Servizio online per superare l’esame teorico

Un software che può aiutarti a risolvere le insidie dell’esame teorico – con facilità e in poco tempo – è distribuito da Patente-Online.it

Questo sito ti offre la possibilità di allenarti – in maniera gratuita – ai test per la patente, proponedoti le schede – generate a caso – fra tutte le domande ministeriali previste per il superamento dell’esame.

La demo gratuita non ha però tutte le funzionalità che ti offre il programma completo al costo di 12,00 euro.

Visto che hai poco tempo per affrontare l’esame teorico di guida, ti consiglio di dare un’occhiata al sito in questione.

P .S. Ricorda che puoi sempre proporre ricorso per opporti alla multa ingiusta.

L’illegittimità del verbale di infrazione comporta anche l’annullamento della decurtazione dei punti.

Tuttavia, non sempre fai valere i propri diritti in maniera adeguata e con tempestività.

Per cui, ti puoi trovare sprovvisto di punti e alla ricerca di un modo veloce per recuperare la tua abilitazione alla guida.

Ecco perchè ho deciso di dedicarti questo post.

Spero di averti chiarito le idee.

[print_link]